Articoli in primo pianoMusica

Luciano Ligabue: la musica è la sua strada…

Luciano Riccardo Ligabue noto al pubblico grazie al suo cognome o per  suoi fan semplicemente Liga, nasce a Correggio il 23 Marzo nel 1960, è principalmente un cantautore italiano ma anche un  musicista con parecchie peculiarità artistiche, in quanto nella sua carriera si è trasformato in regista, scrittore, sceneggiatore e produttore musicale.

È  sicuramente tra gli artisti italiani con maggior successo, ha ricevuto molteplici premi tra cui due Targhe Tenco, un premio Lunerzia per il valore musicale letterario dell’album “Miss Mondo” (Sesto album ,prodotto da lui stesso) e nel 2005 ha ottenuto il record europeo di spettatori paganti con 165.264 per il concerto a Campovolo nell’aeroporto di Reggio Emilia voluto proprio dall’artista per festeggiare in grande stile i suoi 15 anni di carriera: tale concerto durò quasi 3 ore e venne proposto anche il dvd dell’evento che risultò essere il più venduto dell’anno.

La sua prima traccia ufficiale che segna la data d’inizio risale al 1978 con Cento Lampioni e nel 1988 con gli Orazero con Bar Mario e dopo molteplici concorsi nel 1990 abbiamo il singolo Balliamo sul mondo, estratto dal suo primo album registrato in studio: in questo  brano affronta il tema della “fuga consapevole” dalle situazioni di vita non rosee. In questo stesso anno partecipa al Festivalbar e riceve il Disco Verde come miglior cantante emergente.

Nel 1991 un altro successo nella sua carriera con il disco “ Lambrusco coltelli rosa e pop corn” trainato dal singolo “Urlando contro il cielo”, testo che ha ottenuto il disco d’oro che ci racconta un fatto realmente accaduto nella sua vita, urlando contro il cielo è riuscito a liberarsi dei suoi mali interiori.

Nel 1992 si affaccia nel mondo della produzione con i Timoria con “ Male non farà”, i quali lo seguiranno in tutti i concerti.

Sopravvissuti e Sopravviventi è il terzo album dell’artista che dovrebbe consacrarlo ma in realtà non viene apprezzato dalle radio e viene estratto solo il brano “ Ho messo via”. Nell’anno successivo pubblica “A che è la fine del mondo “ con 8 pezzi che lui stesso definisce “schegge sparse”. Nell’arco dello stesso anno fonda insieme  a Valerio Soave l’etichetta discografica Mescal che diventerà tra le più attive del panorama rock italiano producendo i brani di La Crus, Massimo Volume, Modena City Ramblers.

L’album “Buon Compleanno Elvis” con sonorità rock di stampo americano lo rendono nel 1995 molto popolare, i brani “ Vivo morto, o x e Hai un momento Dio” sfondano tra il pubblico giovanile, e il brano “ Certe Notti” ( la quale descrive il modo di trascorrere la notte in compagnia di amici) viene definito miglior canzone dell’anno. Questo disco ricevere il Disco di Platino Europeo e poi nel 1996 con questo testo duetta con Pavarotti, al Pavarotti e Friends.

Il suo momento d’oro continua con il disco “Su e giù dal palco” con brani “il giorno di dolore che uno ha” ( dedicato all’amico Stefano Ronzani gravemente malato, attraverso questo  testo gli arreca sollievo interiore) e il brano “ Tra palco e realtà” dove racconta del mestiere del cantante e di come viene percepito da chi ascolta musica, anche quest’album  sfonda il muro del milione di copie vendute anche nella versione live.

Nel 1998 pubblica la colonna sonora del suo primo film Radiofreccia, disco che contiene scritte da lui stesso per il film, con brani parlati che sono contenuti nel film stesso, ma questo lavoro del cantante è ricordato anche grazie alle tracce ”Metti in Circolo il tuo amore” e “Siamo in Onda”.

Con Piero Pelù e Jovanotti incide il brano “ Il mio nome è mai più” un brano pacifista il cui ricavato va in beneficenza, campione di vendita per il pubblico ma numerose sono le critiche da parte degli addetti ai lavori che marchiano il brano definendolo retorica.

Nell’arco di questo periodo viene fuori il sesto album dell’artista dal nome “ Miss Mondo” questo nuovo lavoro vuole staccarsi dai precedenti poiché abbandona il “racconto” e punta alla “disillusione personale” che si interroga su tutto quello che gli accade. Quest’album rappresenta un ulteriore successo insieme all’uscita dell’autobiografia “Una vita da mediano”, testo puntiglioso, sincero e ricco di aneddoti, dove si racconta di un ragazzo di provincia pieno di sogni che parlano di calcio e rock e roll, il giornalista R. Bertoncelli parla di una persona che tiene molto alla sua vita privata ma che si fa interrogare su diversi temi importanti  quali le canzoni, i sentimenti, i sogni e la “fatica del suo mestiere”, in questo libro viene descritto attraverso una nota di F. Pivano con tali parole:

“Sembra la reincarnazione  di un indiano d’America, con quei riccioli neri spettinati e con quegli occhi ribaldi, gli stivaletti ricamati, i calzoni sgualciti,le magliette nere, due cerchietti d’oro allo stesso orecchio, amuleti al collo della Giamaica e della Thailanda, dei Tuareg, anelli  Opi  o orientali trovati ai mercatini  è : Luciano  Ligabue  detto il  Liga,con il suo solare maliardo sorriso mediterraneo.”

Gli anni 2000 sono segnati dalla collaborazione con F. Guccini (che ha recitato in Radiofreccia) con il brano “ Ho ancora la forza” inserito nell’album di Guccini “Stagioni” e riceve il Premio Tenco come miglior canzone, due anni più tardi esce l’album “ Fuori come va” con testi del calabro di Tutti vogliono viaggiare in prima, Questa è la mia vita ed Eri bellissima, in questo anno vince il Festivalbar come mioglior artista maschile, miglior tour e miglior album.

Nel 2003 con il cd live “Giro d’Italia” abbiamo la rivisitazione semi acustica del suo intero repertorio, lavoro molto apprezzato dal pubblico e dalla critica

Nome e Cognome è il titolo del nuovo lavoro dell’anno 2005 dove propone brani molto intimisti, con brani come” l’amore conta e Le Donne lo sanno” che lo porteranno a vincere altri premi e ad essere scelto con il brano “ Happy hour” colonna sonora degli spot televisivi della Vodafone.

A Febbraio del 2006 inizia il suo nuovo tour articolato in 4 parti: nei club per riuscire a ricreare l’atmosfera degli inizi, nei teatri accompagnato da Mauro Pagani e Giovanni Allevi, nei palazzetti con la Banda e i Clan Destino e durante l’estate nei vari stadi italiani, per racchiudere quest’esperienza uscirà un Dvd che racconterà i concerti nelle varie fasi con annessi contenuti speciali.

Nel marzo del 2006 si esibisce con  “ Il giorno dei giorni” all’apertura del IX Giochi Paraolimpici di Torino, ad ottobre del 2006 collabora con la cantante Elisa scrivendo il testo “ Gli ostacoli del cuore”, duettando nella parte finale, ne è regista del video e inserisce il brano nell’album “ Soundtrack 1996-2006”.

Nel 2007 annuncia il suo ritorno sul palco dei Palasport con il tour Ellesette, pubblica la prima parte dei “ Bestoff Primo tempo” in cui raccogli 16 successi e 2 inediti come “ Niente paura” e “ Buonanotte all’Italia” e un Dvd di videoclip.

Nel 2008 parte il tour Europeantour nei club delle maggior città del vecchio continente, e riesce ad esibirsi anche all’Olimpia di Parigi.Successivamente viene pubblicato “ Secondo tempo” basato sulla produzione musicale che va dal 1997 al 2005 con il canzoni “ Il centro del mondo e il mio pensiero”,anche in questo caso viene presentato un dvd.

Nel 2008 è protagonista negli stadi con 8 concerti in diverse città italiane con l’entusiasmante esibizione all’Arena di Verona e da questi spettacoli ne è stato tratto un dvd.

 

L’anno 2010 viene ricordato per il “ Liga-Day”, evento durante il quale oltre 100 sale cinematografiche hanno trasmesso il concerto  tenuto allo stadio Olimpico di Roma del 2008, tale visione è stata anticipata da una diretta di Ligabue a schermi unificati con un intervista e con l’anteprima del singolo “Un colpo all’anima” che anticipò l’uscita del nuovo album “ Arrivederci mostro”,dove ci vuole dire che: “ognuno di noi ha i propri mostri da combattere, ma che ci fanno compagnia ogni giorno.”, con questo lavoro ne conseguirà un Tour negli Stadi italiani con dvd, concluso ciò nel 2011 decide attraverso un nuovo Liga –day di esibirsi in un unico concerto all’aeroporto di Reggio Emilia con il Campovolo 2.0 da questo evento ne consegue un nuovo disco dal nome Campovolo 2.001 pubblicato nel novembre 2011 e un film in 3D.

Nell’anno 2012 si unisce a 16 cantanti per aderire al progetto Concerto per l’Emilia tenutosi a Bologna finalizzato a raccogliere fondi per le popolazioni colpite dal Sisma ed è stato il fautore del concerto benefico Italia Loves Emilia.

L’album Mondovisione esce l ‘anno successivo, lavoro nel quale il cantante esprime il suo lato rabbioso perché voleva infondere sentimenti di speranza coraggio e autodeterminazione, con il singolo il sale della terra e in seguito con “ Tu sei lei” l’album rimane in classifica per 4 settimane e ottiene 7 dischi di platino con conseguente tour di grande successo e impatto da parte dei suoi fan.

L’album Giro del mondo esce nel 2015 con i singoli “ C’è sempre una canzone” e “ A modo tuo”, è questo l’anno che si esibisce con Campovolo 2015 e Liga Rock Park durante il quale viene registrato uno speciale che viene trasmetto su Fox e FoxLife.

Il 2016 è l’anno dell’album Made in Italy con i singoli “ G come giungla” e “ Made in Italy” con tour annesso come ha da sempre abituato i suoi ascoltatori ma qualcosa va storto perché la data 0 viene rimandata a causa di un edema alle corde vocali da successivi controlli medici si saprà che il cantante  ha un polipo intracordale ed è obbligato a subire un delicato intervento e un periodo di riposo, durante il quale dirige il film “ Made in Italy” uscito nei cinema nel novembre 2018.

Anna Pappalettera

Stampa
Show More

Serena Marotta

Giornalista palermitana, classe 1976. Laureata in Giornalismo. Ha collaborato con il Giornale di Sicilia, La Repubblica, il L’Ora e scrive per diversi quotidiani online. Le sue passioni? La scrittura, il canto e la fotografia. Ama la sua città: Palermo.

Articoli correlati

24 Commenti

  1. Have you ever considered publishing an e-book or guest authoring on other websites? I have a blog centered on the same subjects you discuss and would love to have you share some stories/information. I know my audience would enjoy your work. If you are even remotely interested, feel free to shoot me an e mail.

  2. certainly like your web-site but you have to take a look at the spelling on quite a few of your posts. Many of them are rife with spelling problems and I to find it very bothersome to inform the reality nevertheless I will surely come again again.

  3. you are in point of fact a just right webmaster. The website loading velocity is incredible. It seems that you are doing any unique trick. Moreover, The contents are masterpiece. you have performed a fantastic activity on this topic!

  4. I discovered your blog site on google and check a few of your early posts. Continue to keep up the very good operate. I just additional up your RSS feed to my MSN News Reader. Seeking forward to reading more from you later on!…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 × cinque =

Chiudi

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
Vai alla barra degli strumenti